Hai voglia di partire ma il tuo portafoglio è vuoto?

Leggi questa guida per diventare anche tu esperto nell’organizzazione di viaggi LOW COST!

La guida è dedicata ai viaggi in Europa e Italia.

La prima regola per l’organizzazione di un viaggio low cost è la flessibilità: bisogna essere disposti ad andare un po’ ovunque e in qualsiasi momento.

La seconda regola è l’anticipo: prenotare un viaggio minimo sei mesi prima significa risparmiare, le offerte last minute non sono sempre convenienti.

IL PERIODO

Se il tuo obiettivo è spendere poco, partire durante ponti e festività sarà più difficile, ma non del tutto impossibile: applicando la regola del largo anticipo puoi trovare qualche offerta interessante. In ogni caso autunno e primavera sono i momenti in cui i prezzi dei voli sono più bassi, soprattutto scegliendo come date di andata e ritorno giorni infrasettimanali, le partenza da lunedì a domenica sono più care.

LA META

Il punto più importante per l’organizzazione di un viaggio è la scelta della meta. Se il viaggio è low cost, dovrai saper rinunciare alla tua città prediletta ed essere pronto a stravolgere completamente i tuoi piani. Sui siti di alcune compagnie aeree si possono effettuare delle ricerche impostando solo il luogo di partenza per poi lasciarsi completamente ispirare.

Grazie alla sezione “Trova tariffe” di Ryanair puoi decidere il budget, da quale aeroporto partire e arrivare. Il mio consiglio è quello di non scegliere mai una destinazione, ma di impostare la ricerca su “ovunque”: il sistema ti indirizzerà su una lista di mete dalla più economica alla più cara. A questo punto potrai determinare anche in quale periodo partire. La compagnia Easyjet fornisce una funzione simile, la sezione “Ispirami”.

Trova tariffe Raynair

Ispirami Easyjet

L’ALLOGGIO

Una volta scelta la destinazione comincia la ricerca dell’alloggio. Online esistono tantissimi siti, ma io mi sono sempre affidata a Booking, Airbnb e Wimdu.

  • Booking è il mio preferito. Sul sito si trovano sia hotel che appartamenti, ma la ragione per cui prenoto quasi sempre qui è la cancellazione gratuita, disponibile per la maggioranza delle sistemazioni. Grazie a questa formula è possibile prenotare l’alloggio senza pagare nulla fino a qualche giorno prima dell’arrivo. In altre parole, si può di congelare una sistemazione, ma nel frattempo si è liberi di cercarne altre più convenienti.
  • Airbnb e Wimdu sono simili e funzionano nella stessa maniera. I siti offrono sistemazioni in appartamento o stanza privata, ma a differenza di Booking le regole di cancellazione sono più rigide e per prenotare è richiesto il pagamento.

Se sei alla ricerca di un appartamento, su qualunque sito, ti consiglio di leggere sempre le recensioni: spesso le foto non rispecchiano la realtà!

Questi sono i miei consigli, condividi i tuoi trucchi con un commento qui sotto