5  consigli utili per organizzare un viaggio nella meravigliosa Santorini

1. Quando partire?

Santorini è una meta prevalentemente estiva, a luglio e agosto l’isola è assaltata dai turisti (specialmente dai croceristi) e fa davvero molto caldo. Il mio consiglio è quello di visitarla nei mesi primaverili, come maggio, oppure settembre quando le temperature sono più gradevoli e l’isola meno affollata.

2. Dove alloggiare?

Santorini non è una meta low cost. Le città che si affacciano sulla caldera sono le più costose, ma se si vuole risparmiare si può ripiegare su Kamari: villaggio sulla costa est strapieno di buoni hotel, ristorantini, vita notturna e una spiaggia di 5km.

3. Come muoversi?

Decisamente in scooter: innanzitutto perché girare l’isola in moto è tutta un’altra cosa e poi perché potreste avere difficoltà a trovare parcheggio per l’auto, soprattutto a Fira e Oìa.
Le strade di Santorini non sono delle peggiori, tutte asfaltate e al massimo troverete qualche buca o irregolarità. Non sono mai molto trafficate e gli abitanti sono così abituati alla presenza di turisti che non fanno storie se andate ai 30 all’ora, aspettano tranquilli e poi superano. Un problema potrebbe essere il vento che ogni tanto soffia molto forte, per questo se volete stare su 4 ruote allora meglio affittare un quad. Ne vedrete tantissimi, ma a mio parere è sempre meglio uno scooter perché più agile.
Io e la mia amica abbiamo deciso di prenotare lo scooter prima della partenza, ma una volta arrivate a Santorini ci siamo accorte che avremmo potuto anche evitare perché i rent sono davvero tantissimi. È anche vero che non si sa mai.
Se soggiornate a Kamari, consiglio Motor Inn: staff gentilissimo e motorini abbastanza nuovi.

4. Patenti?

La sfida più grande è stata quella di capire di che cilindrata potessi guidare lo scooter con la mia patente B italiana. In Italia si può guidare fino a 125cc, ho chiesto informazioni a diversi rent e alcuni mi hanno risposto che potevo noleggiare solo cinquantini, altri nessun tipo di moto perché serviva la patente A. Morale della favola? Adesso che sono tornata non ho ancora risolto l’arcano. Nel dubbio abbiamo preso un cinquantino, ma l’idea che mi sono fatta è che a Santorini non fanno storie, tanto è vero che la maggior parte delle persone non indossava il casco e della polizia neanche l’ombra.

5. Cosa mettere in valigia?

Assolutamente non possono mancare una buona crema protettiva e un doposole, da mettere anche quando non si va al mare e anche se si ha la pelle piuttosto scura. Io mi scotto difficilmente, ma ad una giornata intera sotto il sole rovente e il vento di Oía non sono scampata. Sempre per ripararsi cappello e occhiali da sole.

Buon viaggio!

 

POTREBBE INTERESSARTI


Ti piacciono i miei articoli? Iscriviti alla newsletter per ricevere a fine mese il riassunto dei post pubblicati, codici sconto e tutte le novità!