Sono stata a Giethoorn nel lontano aprile 2013, durante una delle esperienze più belle della mia vita: un exchange con una scuola di Groningen. Di quella settimana ho dei meravigliosi ricordi e tra questi la giornata trascorsa in questo pittoresco villaggio da fiaba, dove non esistono strade, non esistono macchine, ma solo canali, barche e tanta tanta natura.

Ricordo bene quando le nostre professoresse ci hanno detto che come escursione non saremmo andati ad Amsterdam, ma a Giethoorn. Ero delusa e, insieme ai miei compagni, pensavamo tutti la stessa cosa: “siamo in Olanda e non visitiamo la capitale? Pazzesco!”. Eppure, con il senno di poi, sono più che felice che le cose siano andate così. Forse non avrei mai scoperto questo magico villaggio mentre Amsterdam è sempre lì, facilmente raggiungibile e tanto convenzionale.

Un giorno a Giethoorn

Alla scoperta di Giethoorn

Giethoorn è un villaggio tipicamente olandese costituito da tanti piccoli isolotti collegati tra loro da oltre 170 ponticelli di legno, non a caso è anche conosciuto come la “Venezia dei Paesi Bassi” o la “Venezia verde”. Infatti, si trova all’interno del parco nazionale Weerribben-Wieden, nella provincia dell’Overijssel.

Il modo migliore per visitare questa affascinante cittadina adagiata sull’acqua è, ovviamente, in barca! Per l’esattezza, con piccole imbarchazioni chiamate “punter”.
Durante la primavera i prati sono verdi, cominciano a sbocciare i primi fiori e aggirarsi silenziosamente e in tutta tranquillità tra questi canali è un’esperienza unica. La maggior parte delle abitazioni sono antiche fattorie dai tetti ricoperti di canne e, con un po’ di fortuna, potrete incontrare qualche animale che pascola indisturbato.

Per avere maggiori informazioni sul servizio di noleggio e sulle tipologie di imbarcazioni clicca qui!

Un giorno a GiethoornUn giorno a Giethoorn

Mangiare a Giethoorn

Giethoorn vanta un’ottima reputazione gastronomica, ma soprattutto offre tanti ristoranti affacciati direttamente sull’acqua. Il ristorante più prestigioso è forse il Lindenhof che possiede anche due stelle Michelin, ma per un brunch in stile olandese consiglio un posto più economico: il Zwaantje.
Questo locale si trova vicino al noleggio delle imbarcazioni ed è molto particolare. È arredato in maniera vintage e in ogni angolo sono esposti oggetti di arredamento retrò e un po’ bizzari. Qui ho assaggiato dei pancakes buonissimi, sia con farcitura dolce che salata, accompagnati da una calda tazza di the.

Un giorno a Giethoorn

Come raggiungere Giethoorn

Da Amsterdam. Si può raggiungere Giethoorn in un paio d’ore di treno: viaggiando sull’intercity che parte da Amsterdam con destinazione Leeuwarden, scendere a Meppel e da lì proseguire con il bus numero 79 sino a Wanneperveen, in prossimità di Giethoorn. In questo caso suggerisco di acquistare un Holland travel ticket (valido 1 giorno intero su tutti i mezzi, metro, bus e tram in tutti i Paesi Bassi). In auto: percorrendo le autostrade A1 o A6,  il viaggio sarà di un’ora e mezza circa.

Da Rotterdam. In treno: viaggiando sull’intercity diretto a Steenwijk e prendendo il bus numero 70 è possibile giungere a destinazione di circa 2 ore e 40 minuti. In auto: percorrendo l’autostrada A6 si arriva a Giethoorn in circa 2 ore.

Da Gronigen. La città è molto vicina a Giethoorn e viaggiando in treno il viaggio si allunga, per questo è meglio raggiungerla in auto, in circa un’ora, percorrendo l’autostrada A7 o A28.

Un giorno a Giethoorn


Ti piacciono i miei articoli? Iscriviti alla newsletter per ricevere a fine mese il riassunto dei post pubblicati, codici sconto e tutte le novità!